A Silvia

Immagini

La serie ispirata all’omonima lirica di Giacomo Leopardi, nasce nel ’64 dalla sceneggiatura di Luigi Crocenzi, poi stravolta nel 1988 divenendo più visionaria e meno illustrativa. Questa serie sembra reggersi sul fatto che “Giacomelli non percepisce e non fotografa le cose in quanto tali, ma nell’attimo in cui stanno per non essere più quelle cose, in bilico sul punto critico in cui la loro identità vacilla nell’ambigua e tragica coesistenza di forze contrapposte.”
(M. Andreani in Mario Giacomelli. Giacomo Leopardi, L’infinito, A Silvia, Silvana Editoriale 2019).