L’Archivio Mario Giacomelli © Rita Giacomelli

L’Archivio Mario Giacomelli © Rita Giacomelli conserva e promuove in Italia e all’estero l’immagine e l’opera di Mario Giacomelli, uno degli indiscussi Maestri della Fotografia del XX secolo, facente parte già dal 1964 della collezione permanente del MoMA di NY e oggi presente nei più grandi musei del mondo.Crediamo importante operare per una rete di comunicazione soprattutto con le istituzioni museali che conservano una collezione permanente di Giacomelli.

Attraverso la presenza sui Social, facendo rete, partecipando a conferenze sull’artista, collaborando attivamente su progetti espositivi ed editoriali con gallerie e istituzioni museali internazionalici preme mostrare quanto ci sia ancora da scoprire su Mario Giacomelli: un artista che non ha mai smesso di sperimentare e di cui restano paradossalmente ancora sconosciuti certi aspetti, come i lavori della maturità, eppur importantissimi.

Per unriposizionamento sul primo mercato, è in progetto anche la stesura digitale del catalogo ragionato dell’opera omnia.

Offriamo servizio di consulenza gratuito a qualsiasi realtà – privata o istituzionale – ci contatti per ricerche e studi su Mario Giacomelli.

Con cadenza trimestrale ci si riunisce per sedute di perizia, autenticazione e archiviazione delle opere di Giacomelli sottoposte da collezionisti privati e istituzionali, gallerie e case d’asta. Per info contattare l’Archivio via e-mail.

Le visite all’Archivio avvengono solo su appuntamento, contattandoci via e-mail.

Per qualsiasi iniziativa su Mario Giacomelli, va necessariamente contattato l’Archivio per riceverne autorizzazione scritta.

La storia dell’Archivio

L’intero corpus fotografico è stato inventariato dagli eredi Rita e Simone Giacomelli nel 2000/2001.
Nel 2003 vengono istituiti gli Archivi Mario Giacomelli, gestiti direttamente dagli eredi dal 2007.
Gli Archivi conservano l’intera produzione fotografica di Mario Giacomelli, fotografie che l’artista ha scattato, sviluppato e stampato nel corso della sua vita, dal 1954 al 2000, e relativi negativi e provini.

Le serie sono conservate nella loro completezza e secondo l’ordinamento stabilito dall’artista stesso.

Negli Archivi sono naturalmente custoditi tutti i documenti che ben contestualizzano l’opera fotografica, inventariati da Marco Andreani e Katiuscia Biondi nel 2008, come: l’epistolario di Giacomelli con il mondo della fotografia dagli anni ’50 al 2000, cartoline postali, manoscritti dell’artista sulla fotografia, poesie scritte dall’artista, pieghevoli di convegni a cui Giacomelli ha partecipato, rassegna stampa, foto di famiglia, ritratti a Giacomelli, etc.; i libri e le riviste di fotografia e arte raccolti nei decenni dall’artista, libri di poesia da lui letti, pieghevoli e cataloghi di mostre personali e collettive; oltre alle opere pittoriche dell’artista degli anni ’60/70.